Heading hidden

Sistema di gestione salute e sicurezza sul lavoro

Gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali rappresentano un significativo costo per la comunità e per le aziende. In questo contesto si inquadra la produzione legislativa degli ultimi due decenni che, superata una fase in cui la norma antinfortunistica era semplicemente preventiva, tende ora a organizzare la gestione della sicurezza nell’ottica del coinvolgimento nel processo di tutte le parti interessate. La certificazione del sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro è rilasciata in riferimento alla norma UNI ISO 45001, che definisce i requisiti da soddisfare per garantire un adeguato controllo delle variabili organizzative, tecniche e gestionali che incidono su tali tematiche. L’applicazione di un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro incorpora le prescrizioni normative, rendendone più efficiente la gestione.


Tra i vantaggi di un sistema di gestione per la salute e sicurezza sul lavoro si possono annoverare:
  • riduzione o azzeramento dei costi diretti e indiretti causati dagli infortuni;
  • riduzione o azzeramento dei costi diretti e indiretti causati dalle non conformità legislative;
  • risparmio immediato sul premio INAIL;
  • aumento dell’affidabilità operativa, ad esempio nei confronti dei clienti.

Audit sulla salute e sicurezza sul lavoro

L’audit per la salute e sicurezza sul lavoro è volto a fornire l’evidenza del rispetto di tutti gli adempimenti applicabili ed è lo strumento che permette all’Organizzazione di conoscere la propria situazione in relazione alla normativa vigente nel campo della prevenzione infortuni. In sede di audit vengono verificati i processi aziendali per determinarne il grado di soddisfacimento rispetto ai requisiti della norma UNI ISO 45001.
Contestualmente vengono analizzati i documenti tecnici che la normativa prevede siano redatti in relazione al tipo di azienda: valutazioni dei rischi, autorizzazioni, verifiche periodiche di macchine ed attrezzature soggette, rapporti di manutenzione, registrazioni di attività formative, etc. Grande importanza viene data all’analisi dei comportamenti, fondamentale per comprendere il grado di consapevolezza e di conoscenza delle problematiche da parte dei lavoratori.


L’audit è la base per poter intraprendere le corrette ed efficaci azioni mirate all’eliminazione o al contenimento del rischio.


Alcuni degli aspetti che vengono verificati in sede di audit sono:

  • Grado di attuazione della conformità legislativa in tema di salute e sicurezza sul lavoro.
  • Valutazioni dei rischi, quali ad esempio:
    • documento di valutazione dei rischi ex art. 28 del D.Lgs. 81/2008;
    • valutazione dei rischi da movimentazione manuale dei carichi;
    • valutazione dei rischi da utilizzo di videoterminali;
    • valutazione dei rischi da esposizione al rumore;
    • valutazione dei rischi da esposizione a vibrazioni meccaniche;
    • valutazione dei rischi da esposizione a campi elettro-magnetici;
    • valutazione dei rischi da esposizione a radiazioni ottiche artificiali;
    • valutazione dei rischi da esposizione a microclima;
    • valutazione dei rischi da esposizione a ultrasuoni e/o infrasuoni;
    • valutazione dei rischi da esposizione ad agenti chimici pericolosi;
    • valutazione dei rischi da esposizione ad agenti cancerogeni e/o mutageni;
    • valutazione dei rischi da esposizione ad amianto;
    • valutazione dei rischi per le lavoratrici madri;
    • valutazione dei rischi psico-sociali (stress lavoro-correlato e simili);
    • valutazione dei rischi da esposizione a radiazioni ionizzanti.
  • Grado di attuazione del sistema di gestione per la salute e sicurezza sul lavoro.
  • Grado di attuazione dei processi, quali ad esempio:
    • verifica dei requisiti degli appaltatori e loro gestione;
    • formazione sulla salute e sicurezza sul lavoro;
    • gestione delle modifiche;
    • gestione dell’aggiornamento normativo;
    • gestione della manutenzione;
    • valutazione delle prestazioni.

L’audit permette all’Organizzazione di identificare le proprie carenze ed i propri punti deboli, per pianificare successivamente le azioni necessarie a porvi rimedio in tempo utile.