Heading hidden

Dalla collaborazione scientifica con l'Università La Sapienza

Università Sapienza
è nato  il corso di alta formazione professionalizzante
dal titolo EXECUTIVE COURSE per ESHQ Compliance Manager. Competenze Manageriali e Strumenti Operativi e Strategici per la Gestione della Compliance in Azienda. Un percorso di perfezionamento, di 120 ore e con riconoscimento finale, per lo sviluppo di competenze specifiche e creazione di figure professionali di alto profilo con conoscenze specialistiche teoriche e pratiche, in materia di qualità, salute e sicurezza sul lavoro, ambiente e responsabilità amministrativa degli Enti (ex D.lgs. 231/2001). Il percorso è finalizzato a supportare aziende e professionisti nell’implementare sempre più elevati livelli di conformità alle diverse normative presenti nel panorama nazionale, europeo ed internazionale, attraverso lo sviluppo di figure professionali dedicate, sempre più qualificate e con una visione strategica delle tematiche.

EXECUTIVE PROGRAMM per ESHQ Compliance Manager.

Competenze Manageriali e Strumenti Operativi e Strategici per la Gestione della Compliance in Azienda.
L’inizio delle lezioni è previsto nel mese di maggio 2019.

Il corso di specializzazione per il ESHQ Compliance Manager è un percorso di perfezionamento per lo sviluppo di competenze specifiche e creazione di figure professionali di alto profilo con conoscenze specialistiche teoriche e pratiche. È un progetto innovativo di Alta Formazione Professionale finalizzato a supportare aziende e professionisti nell’implementare sempre più elevati livelli di conformità alle diverse normative presenti nel panorama nazionale, europeo ed internazionale, attraverso lo sviluppo di figure professionali dedicate, sempre più qualificate e con una visione strategica delle tematiche. Basato su casi reali e testimonianze aziendali, attraverso un approccio operativo e gestionale, il percorso formativo mira a:
• accompagnare la funzione Compliance nel consolidamento del proprio ruolo strategico di gestione dei processi di verifica alla conformità aziendale e definizione delle policies in tema di Qualità, Salute e Sicurezza sul Lavoro, Ambiente e D.lgs. 231/01;
• potenziare la capacità di gestione integrata del rischio dei referenti della funzione Compliance, ampliando le conoscenze degli strumenti di governance tecnica e gestionale per garantire la business continuity;
• supportare i Compliance Manager nell’implementare e sostenere il cambiamento nella propria realtà aziendale.

Il corso di Alta Formazione è composto da 4 moduli didattici per la durata complessiva di 120 ore. Il candidato può scegliere di partecipare ad uno o più moduli, in relazione al proprio interesse e alle proprie prospettive professionali e definire, quindi, percorsi ad hoc composti da più moduli.
• Modulo I
Auditor del Sistema di Gestione per la Qualità (40h) + Total Quality Management (8h)
• Modulo II
Auditor Interno del Sistema di Gestione per la Salute e Sicurezza (24h)
• Modulo III
Auditor Interno del Sistema di Gestione Ambientale (24h)
• Modulo IV
Esperti 231 di Modelli di Organizzazione e Gestione e Membri di Organismi di Vigilanza (24h)

  • Durata

    120 ore

  • CFU

    Verranno assegnati 15 CFU

  • Requisiti di ammissione

    I candidati devono essere in possesso della Laurea di primo livello ovvero della Laurea di ordinamento precedente al D.M. 509/99.

  • Esami

    Sono previste delle verifiche finali alla fine di ogni singolo modulo.

Risultati attesi

Il Corso di Alta Formazione progettato ed erogato dal Dipartimento di Management, Facoltà di Economia, tramite il Direttore del Corso di Alta Formazione (prof.ssa Stefania Zanda), in collaborazione con SCAN Srl - C.F.P.T. Centro di Formazione Paritetico Territoriale Conflavoro PMI (codice identificativo EB00f250), si pone come risultati il conseguimento di titoli specifici per i frequentanti:
  • Auditor del Sistema di Gestione per la Qualità

    Risultato atteso è il conseguimento da parte dei candidati della qualifica di Auditor del SGQ. Il Modulo mira alla formazione e qualificazione di esperti aziendali in grado di verificare i Sistemi di Gestione Qualità secondo la norma UNI EN ISO 9001:2015 della propria Azienda (audit interno di prima parte) e/o di quella dei propri fornitori (audit di seconda parte). Inoltre, integrato con un percorso di qualificazione adeguato presso un Organismo di Certificazione, permette di avere uno dei requisiti per svolgere il ruolo di ispettore di Certificazione (audit di terza parte). Questa attività di audit riveste particolare importanza in quanto, oltre che strumento di verifica, è un elemento per l'attivazione di un processo interno di miglioramento continuo.
  • Auditor Interno del Sistema di Gestione per la Salute e Sicurezza

    Risultato atteso è il conseguimento da parte dei candidati della qualifica di Auditor Interno del SGSL. Il Modulo mira alla formazione e qualificazione di esperti aziendali in grado di verificare i Sistemi di Gestione Salute e Sicurezza sul Lavoro, secondo la norma UNI ISO 45001:2018, della propria Azienda (audit di prima parte) e/o di quella dei propri fornitori (audit di seconda parte) ai fini delle norme UNI EN ISO 19011 e EN ISO/IEC 17021.
 
  • Auditor Interno del Sistema di Gestione Ambientale

    Risultato atteso è il conseguimento da parte dei candidati della qualifica di Auditor Interno del SGA. Il Modulo mira alla formazione e qualificazione di esperti aziendali in grado di verificare i Sistemi di Gestione Ambientale, secondo la norma UNI EN ISO 14001:2015 della propria Azienda (audit interno di prima parte) e/o di quella dei propri fornitori (audit di seconda parte) ai fini delle norme UNI EN ISO 19011 e EN ISO/IEC 17021. Questa attività di audit riveste particolare importanza in quanto, oltre che strumento di verifica, è un elemento per l'attivazione di un processo interno di miglioramento continuo.
  • Esperto 231 e Membri di Organismi di Vigilanza ai sensi del D. Lgs. 231/01

    Risultato atteso è il conseguimento da parte dei candidati della qualifica di Esperto 231 e Membri di Organismi di Vigilanza, ai sensi del D.lgs.231/01. Il Modulo mira a formare coloro che intendono progettare, implementare e vigilare un Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo idoneo ed efficace e dimostrare l'assoluta integrabilità del Modello in preesistenti o susseguenti Sistemi di Gestone Aziendali e coloro che ambiscono a ricoprire il ruolo di componenti dell’OdV, addetti e responsabili di funzioni aziendali, consulenti aziendali, figure coinvolte in attività di gestione o che intendano investire il loro futuro in questo settore.
 

Programma

Modulo I: Auditor del Sistema di Gestione per la Qualità
La norma UNI EN ISO 19011 •   Terminologia, principi e gestione dei programmi; •   Tipi di audit (di sistema: prima, seconda e terza parte, di prodotto, di processo); •   UNI CEI EN ISO/IEC 17021. Cenni delle norme della serie UNI CEI EN ISO/IEC 17000 e la norma UNI CEI EN ISO /IEC 17025; •   Pianificazione e preparazione della verifica ispettiva, scelta dello standard, preparazione ed uso delle liste di riscontro, selezione dei valutatori, pre-audit, Fase 1 e Fase 2; •   Il processo della verifica ispettiva: la riunione preliminare, le tecniche di intervista, la raccolta delle evidenze oggettive, le osservazioni e le non conformità, le azioni correttive, la riunione di chiusura; •   Esercitazione: Predisposizione di una lista di riscontro.
La norma UNI EN ISO 19011. Processo di certificazione. Relazioni interpersonali e comunicazione. •   Il rapporto finale. La preparazione, il contenuto, la distribuzione, l'archiviazione, e la riservatezza del rapporto; •   Le azioni successive: la ripetizione della verifica ispettiva, la sorveglianza, il controllo delle azioni correttive; •   La certificazione e gli Organismi di Certificazione; •   Le relazioni interpersonali e la comunicazione: -  Elementi di base di teoria della comunicazione -  Strumenti per comunicare -  Formulazione delle domande -  Instaurazione del rapporto interpersonale •   Esercitazione: Analisi di un caso di studio.
La norma UNI EN ISO 9001:2015 •   Le norme della serie ISO 9001; •   Politica della qualità, contesto e leadership; •   Pianificazione, supporto e attività operative; •   Valutazione delle prestazioni e miglioramento; •   Esercitazione: Predisposizione di un Programma e di un Piano di audit.
Esercitazioni, role playing e lavori di gruppo •   Esemplificazione di una riunione iniziale; •   Role-playing – riunione iniziale; •   Esercitazione: Stesura rapporto di audit.
Esame individuale: prima prova scritta
Casi studio e role playing •   Analisi non conformità – casi studio; •   Role-playing – riunione di chiusura.
Esame individuale: seconda prova scritta
Esame individuale: prova orale
Total Quality Management
Modulo II: Auditor Interno del Sistema di Gestione per la Salute e Sicurezza
La norma UNI ISO 45001:2018 •   La norma UNI ISO 45001:2018 – 1^ parte; •   La norma UNI ISO 45001:2018 – 2^ parte; •   La norma UNI ISO 45001:2018 – 3^ parte; •   Esercitazione: uso della check-list gestionale in un caso di studio.
Il quadro legislativo nazionale ed europeo e le norme volontarie in tema di salute e sicurezza sul lavoro •   Il Testo Unico Sicurezza e il D. Lgs. 231/01 - 1^ parte; •   Il Testo Unico Sicurezza e il D. Lgs. 231/01 - 2^ parte; •   Il Testo Unico Sicurezza e il D. Lgs. 231/01 - 3^ parte; •   Esercitazione: uso della check-list legislativa in un caso di studio.
La norma UNI EN ISO 19011 •   Introduzione alla norma e Capitolo 3 (Termini e definizioni), Capitolo 4 (Principi di attività di audit); •   Capitolo 5 (Gestione di un programma di audit) – 1^ parte; •   Capitolo 5 (Gestione di un programma di audit) – 2^ parte; •   Capitolo 6 (Conduzione di un audit) Avvio dell'audit, analisi documentale, predisposizione del piano di audit, riunione di apertura, audit in campo; •   Capitolo 6 (Conduzione di un audit) Conclusione dell’audit. Riunione di chiusura; •   Capitolo 6 (Conduzione di un audit) Il rapporto finale. La preparazione, il contenuto, la distribuzione, l'archiviazione, e la riservatezza del rapporto; Le azioni successive: la ripetizione della verifica ispettiva, la sorveglianza, il controllo delle azioni correttive; •   Capitolo 7 (Competenza e valutazione degli auditor) (cenni).
Verifica finale dell’apprendimento
Modulo III: Auditor Interno del Sistema di Gestione Ambientale
La norma UNI EN ISO 14001 ed il Regolamento EMAS •   La norma UNI EN ISO 14001:2015 – 1^ parte; •   La norma UNI EN ISO 14001:2015 – 2^ parte; •   Cenni al Regolamento EMAS III; •   Esercitazione: uso della check-list gestionale in un caso di studio.
Il quadro legislativo nazionale ed europeo e le norme volontarie in tema ambientale •   Il Testo Unico Ambientale e il D.Lgs. 231/01 - 1^ parte; •   Il Testo Unico Ambientale e il D.Lgs. 231/01 - 2^ parte; •   Il Testo Unico Ambientale e il D.Lgs. 231/01 - 3^ parte; •   Esercitazione: uso della check-list legislativa in un caso di studio.
La norma UNI EN ISO 19011 •   Introduzione alla norma e Capitolo 3 (Termini e definizioni), Capitolo 4 (Principi di attività di audit); •   Capitolo 5 (Gestione di un programma di audit) – 1^ parte; •   Capitolo 5 (Gestione di un programma di audit) – 2^ parte; •   Capitolo 6 (Conduzione di un audit) Avvio dell'audit, analisi documentale, predisposizione del piano di audit, riunione di apertura, audit in campo; •   Capitolo 6 (Conduzione di un audit) Conclusione dell’audit. Riunione di chiusura; •   Capitolo 6 (Conduzione di un audit) Il rapporto finale. La preparazione, il contenuto, la distribuzione, l'archiviazione, e la riservatezza del rapporto; Le azioni successive: la ripetizione della verifica ispettiva, la sorveglianza, il controllo delle azioni correttive; •   Capitolo 7 (Competenza e valutazione degli auditor) (cenni).
Verifica finale dell’apprendimento
Modulo IV: Esperto 231 e Membri di Organismi di Vigilanza ai sensi del D. Lgs. 231/01
Introduzione alla Responsabilità Amministrativa delle Persone Giuridiche •   Il D. Lgs. 231/2001; •   Quadro Normativo di riferimento; •   Nozioni di carattere generale del D.lg. 231/01; •   Modello Organizzativo 231, il Codice Etico Aziendale ed il Sistema Disciplinare; •   Figure coinvolte e i Soggetti interessati; •   Fattispecie di Reato previste dal D.lgs. 231/01; •   Profili di Responsabilità previsti dal D.lgs. 231/01: alcune sentenze.
Il Modello 231 e i Sistemi di Gestione Aziendali •   Approfondimento sui reati presupposto afferenti alla Salute e Sicurezza del Lavoro; •   Protocolli 231 in tema di SSL: i Sistemi di Gestione UNI ISO 45001:2018 e Linea Guida UNI INAIL SGSL; •   Approfondimento sui Reati presupposto afferenti l’Ambiente; •   Protocolli 231 in tema Ambientale: i Sistemi di Gestione UNI EN ISO 14001; •   Esempi di Parti Speciali in tema di reati per la salute e sicurezza e in tema ambientale.
Composizione e attività dell’Organismo di Vigilanza •   Caratteristiche del componente dell’OdV, composizione dell’OdV, attività dell’OdV; •   Sistema sanzionatorio e disciplinare; •   Modalità organizzative e attività di un OdV.
Verifica finale dell’apprendimento

Vuoi ricevere maggiori informazioni?

Lascia i tuoi dati e verrai subito ricontattato