Foto
16Ott

La normativa ambientale nei Paesi UE: realtà a confronto

L’AUA è una novità per quanto riguarda la normativa ambientale di derivazione italiana, poiché non deriva dall'obbligo di applicazione di una direttiva UE.
 
Infatti, la normativa ambientale, è quasi interamente di derivazione europea.
 
Una semplice analisi della produzione legislativa italiana in materia ambientale, evidenzia che molte norme sono il recepimento di regolamentazioni europee.
 
Ad esempio, quelle inerenti la classificazione di determinate sostanze (ed il conseguente divieto di utilizzo), o l’introduzione di limiti più restrittivi da rispettare.
 
Invece,  l’AUA rappresenta una novità per quanto riguarda l’iniziativa del legislatore italiano, dato che essa non deriva dall'obbligo di applicazione di una direttiva europea. Così come per l’idea di semplificazione amministrativa, in particolare per quanto riguarda il rilascio di un atto unico per la disciplina dei diversi aspetti ambientali.
 
L’Autorizzazione Unica Ambientale potrebbe rappresentare un’interessante opportunità di better regulation in un percorso bottom up. Che parte come richiesta dal basso, per essere poi recepita ed uniformata a livello europeo, confidando in una sua facile applicazione per tutti gli Stati Membri.