Sistema di Gestione Salute e Sicurezza (SGSL)

Gli infortuni sul lavoro rappresentano un significativo costo per la comunità e per le aziende: in questo contesto si inquadra la produzione legislativa di questi ultimi anni che, superata una fase in cui la norma antinfortunistica era semplicemente “preventiva”, tende ora a “organizzare” la gestione della sicurezza nell’ottica del coinvolgimento nel processo di tutte le parti interessate.

La certificazione di Sistema di Gestione per la Salute e Sicurezza nei luoghi di Lavoro è rilasciata in riferimento alla Norma BS OHSAS 18001:2007 che definisce i requisiti da soddisfare per garantire un adeguato controllo delle variabili organizzative, tecniche e gestionali che incidono su tali tematiche, oltre al rispetto delle norme cogenti.Infatti l’applicazione di un Sistema di Gestione della Salute e Sicurezza sul Lavoro incorpora le prescrizioni del D.Lgs. 81/2008, rendendone più efficiente la gestione, ma introducendo la fase del CHECK (verifica e controllo, anche tramite gli audit) previsto nel ciclo di Deming permette all’azienda di migliorare l’efficacia degli interventi esercitando una attività di autocontrollo finalizzata al miglioramento e non semplicemente alla pur doverosa ottemperanza alle leggi.

SCAN srl verifica ed attesta, come Società di Audit di Sistemi Salute e Sicurezza sul Lavoro, la conformità ai requisiti previsti dalla normativa di riferimento.

salute e sicurezza 1
lavoratori

Audit normativo sulla Salute e Sicurezza nei luoghi di lavoro

L’Audit Normativo per la sicurezza è volto a fornire l’evidenza del rispetto degli adempimenti normativi sulla sicurezza dei luoghi e la valutazione dei rischi presso la propria sede e/o struttura/e di proprietà o pertinenza. L’audit di sicurezza è uno strumento che permette ad un’azienda di conoscere la propria situazione in relazione alla normativa vigente nel campo della prevenzione infortuni, che obbligano, tra l’altro, a valutare i rischi infortunistici. In un audit di sicurezza si analizzano in profondità tutti gli aspetti, tecnici e organizzativi, che possono essere determinanti nel definire lo stato della sicurezza e il livello di consapevolezza nella gestione delle problematiche.
A tal fine vengono ad esempio visionati i documenti tecnici relativi ad impianti e attrezzature ed eseguiti e, se il caso lo richiede, analisi ambientali, analizzati degli infortuni e valutato il grado di sicurezza delle macchine. Grande importanza viene data all’analisi dei comportamenti, fondamentale per comprendere il grado di consapevolezza e di conoscenza delle problematiche da parte dei lavoratori. L’analisi è la base per poter intraprendere le corrette ed efficaci azioni mirate alla risoluzione delle problematiche antinfortunistiche e alla minimizzazione del rischio, nel rispetto delle leggi cogenti.

Come opera SCAN Srl

Le attività previste presuppongono dapprima dei sopralluoghi presso le sedi aziendali ovvero i cantieri finalizzati alla presa visione delle caratteristiche delle condizioni in cui l’azienda opera, nonché degli impianti, macchinari, mezzi di sollevamento esistenti, e quindi della rispondenza ai requisiti come previsto per legge.

A fronte di queste indagini con la compilazione di opportune checklist si provvederà a verificare:

  • L’adeguatezza del documento di valutazione dei rischi ovvero del POS/PSC adottato dall’azienda
  • L’adeguatezza, completezza ed aggiornamento delle analisi strumentali
  • La presenza della documentazione cogente richiesta dalla normativa vigente per la sicurezza (es. attestati di formazione, dichiarazioni di conformità delle macchine utilizzate, verifiche periodiche di attrezzature e impianti, schede di sicurezza dei prodotti utilizzati)
  • La presenza di opportuna cartellonistica e segnaletica orizzontale e verticale
  • L’adeguatezza e il corretto utilizzo dei dispositivi di protezione individuali
  • Il rispetto delle procedure di sicurezza da parte degli operatori
  • La presenza e adeguatezza dei dispositivi di emergenza (es. estintori e prodotti medicali)
  • Tutti i rischi presenti nel sito
Salute e Sicurezza
SSL

Tale Audit, in base alle esigenze che si riscontreranno sul campo, potrà contemplare aspetti operativi piuttosto che legislativi o documentali, al fine di:

  • Stabilire  se  i  documenti  autorizzativi  sono  conformi  alla normativa volontaria o cogente applicabile
  • Verificare se il personale responsabile della corretta tenuta e aggiornamento degli adempimenti legislativi ha la necessaria competenza e professionalità per il corretto svolgimento del ruolo
  • Verificare le possibili criticità sulla gestione degli aspetti per la sicurezza, quali ad esempio errori comportamentali, scostamenti con le procedure di sicurezza, inadeguatezza dispositivi di protezione individuale, carenze nella documentazione di valutazione dei rischi

Al termine dell’Audit si procede alla redazione di un dettagliato rapporto corredato eventualmente con rilievi fotografici, sul quale potranno essere rilevate sia le eventuali non conformità riscontrate sia i punti di forza dello stato di applicazione della normativa per la sicurezza.
Gli scostamenti indicati potranno quindi essere impiegati dal Cliente allo scopo di intervenire con opportune azioni correttive.

I Sistemi di gestione Integrati

Il sistema di gestione della sicurezza può essere integrato con un sistema di gestione della qualità e/o ambientale, data la stretta correlazione esistente tra gli standard ISO 9001, ISO 14001 e OHSAS 18001. L’integrazione dei sistemi apporta benefici organizzativi, semplificando ad esempio la gestione documentale, e consente di sviluppare la logica della gestione unificata dei processi, senza mantenere distinzioni tra ambiente, sicurezza e qualità.

Translate »